annata 2020/21

L’annata agricola 2020/21 ci vede protagonisti al ribasso, nel senso che abbiamo ridotto la superficie coltivata a soli ha 2,2 interamente sotto serra. Per quanto riguarda le semine autunno-vernine, abbiamo in campo “rucola selvatica” e “spinacino”. Ovviamente entrambe per sfalcio. Inoltre abbiamo fatto una piccola prova di semina di “cime di rapa”, prima della coltura primaverile-estiva, cioè “angurie”.

 

rucola

Per la coltura di rucola, la superficie seminata è stata pari a mq. 17,000 circa nei gruppi da 1 a 6 e 10 e 11. Abbiamo optato per il seme di ORTIS, varietà “YETI”. Le semine effettuate tra il 26/10 e il 05/11/2020 in quattro semine differenziate da tre giorni per la i primi mq. 11.000, e dal 7 al 9 altre due semine in due giorni per un totale di mq 4.000
Avevamo anche seminato altri mq. 6.000 in un altro gruppo, ma poco dopo la germinazione ci siamo resi conto di avere una forte infestazione di erbe per cui abbiamo optato per la fresatura.
PS: da sottolineare che avendo avuta una alluvione in data 24/09/20 che ha interessato i gruppi da 1 a 6 quasi per intero, le semine sono state postecipate almeno di 25 giorni rispetto al programma iniziale.

 

spinacino

Per la coltura di spinacino, abbiamo utilizzato il seme di SYNGENTA, varietà “EL LUCIO”. Le semine effettuate tra il 19 e il 23/11/2020 in tre semine di circa 2.000 mq cadauna. La superficie totale è stata di mq. 6.000 per un totale di 6 milioni di semi.

 

cime di rapa

Su una piccola superficie di mq. 1.000 abbiamo fatto delle prove di semina meccanica (con la nostra seminatrice Bassi) di una varietà di cime di Rapa.  Le prove vanno ripetute verificando alcuni parametri di irrigazione e prima ancora di preparazione al diserbo non chimico ma agronomico.

 

angurie

Per la coltura primaverile-estiva, abbiamo effettuato un impianto di angurie innestate. A partire dal 25 Febbraio abbiamo iniziato il trapianto, terminato in due giorni, di circa 7.000 piante di anguria innestata varietà “Caravan” su “Ulisse“.